pulire cuccia cane

Come pulire la cuccia, le ciotole e i giocattoli del cane

Possedere un cane è un’esperienza impagabile. Una volta che abbiamo vissuto con un cane è difficile immaginare le nostre giornate senza le passeggiate, le coccole, la gioia che ci riservano i nostri amici a quattro zampe quando rientriamo dal lavoro…

Insomma, una casa senza un cane è una casa meno allegra. Però, soprattutto se il nostro cane trascorre il tempo principalmente in interni, l’igiene della casa può risentirne. Non parliamo solo delle tracce delle zampette o dei peli che ci ritroviamo su mobili, federe e divani, ma anche della carica batterica che, inevitabilmente, i nostri animali portano con sé.

Mantenere un ambiente domestico sano e igienico anche in presenza di Fido è possibile. La prima mossa sarà, naturalmente, tenere puliti proprio loro, i nostri amici a quattro zampe! Un altro passaggio fondamentale, di cui tuttavia spesso ci si dimentica, è pulire e igienizzare regolarmente gli oggetti più a contatto con l’animale, in primis la cuccia, le ciotole e i giocattoli.

In questo articolo vi daremo qualche utile suggerimento per mantenere tutte le cose di Fido a prova di sporcizia.

Pulire la cuccia in tessuto e le coperte del cane

  1. Se la cuccia è composta di più pezzi, ad esempio una parte esterna e un cuscinetto interno, smontala
  2. Rimuovi peli, briciole ed eventuali residui di sporco con l’aspirapolvere
  3. Lava cuccia e coperte a mano (con una bacinella) o in lavatrice, a seconda delle istruzioni del produttore. Ti consigliamo di utilizzare prodotti igienizzanti e detergenti delicati, evitando quelli con odori troppo forti che potrebbero disturbare il cane.
  4. Se utilizzi la lavatrice, ti consigliamo una volta finito di prevedere un ulteriore lavaggio a vuoto con candeggina per igienizzare il cestello.

Infine, un piccolo trucco per tenere pulita la cuccia tra un lavaggio e l’altro: cospargila con del bicarbonato di sodio, lascia agire qualche minuto e poi aspira il tutto. In questo modo eliminerai gli odori più forti!

Pulire la ciotole del cane

Sempre a contatto con il musetto dei nostri amici, la ciotola è uno degli oggetti più importanti per la salute del nostro cane e dell’ambiente domestico!

Idealmente la ciotola andrebbe pulita tutti i giorni, un po’ come noi laviamo i piatti dopo aver mangiato. Per la pulizia quotidiana bastano pochi passaggi: vanno prima rimossi i residui di cibo con un fazzolettino o uno scottex, quindi si passa un batuffolo di cotone bagnato di alcol o disinfettante sulle pareti esterne e interne della ciotola. Lascia sempre passare un po’ di tempo prima di restituire la ciotola a Fido, così permetterai alle eventuali tracce di disinfettante di evaporare.

La pulizia più accurata della ciotola si può eseguire una volta a settimana. Dopo aver eliminato i residui di cibo, si strofinano bene le pareti della ciotola con una spugnetta intrisa di detergente. Poi vai con un risciacquo in acqua calda, asciuga con carta assorbente, quindi concludi con il solito cotone bagnato di disinfettante.

Per mantenere un ambiente più igienico, ti consigliamo anche di scegliere ciotole in acciaio anziché in plastica, almeno se le utilizzi dentro casa. Le ciotole in acciaio, infatti, non assorbono odori o sapori, non permettono la crescita di muffe o incrostazioni e sono più facili da pulire. Comodo, no?

Pulire i giocattoli del cane

I giocattoli dei nostri amici vengono morsi, leccati, strappati e spesso usati all’aria aperta, dove il rischio di colonizzazione batterica è più alto. Per questo è importantissimo sapere come pulirli.

I modelli di giochi per cani sono davvero moltissimi e ogni materiale richiederà metodi di pulizia diversi. Proviamo ad elencare qui alcuni dei più comuni:

  • Corde: possono essere sintetiche o naturali. Potete pulirle bagnandole bene, strofinandole con una spazzola apposita e poi strizzandole. Mi raccomando, ridatele al cane solo una volta asciutte!
  • Palline da tennis: amatissime dai nostri amici a quattro zampe, si lavano semplicemente con un detergente naturale e acqua calda. Se sono troppo consumate conviene buttarle e comprarne di nuove.
  • Peluche: sono tra i giocattoli che accumulano più sporcizia. Si possono lavare a mano con acqua calda e detergente – meglio un detergente per cani – o in lavatrice.
  • Giochi di plastica: i migliori dal punto di vista igienico. Vanno lavati con acqua calda e strofinati bene con un antibatterico. Risciacquate bene alla fine con acqua calda per eliminare ogni traccia di detergente.

Speriamo che i nostri consigli ti siano stati utili! Se stai cercando informazioni anche sulla pulizia del tuo cagnolino, dai un’occhiata agli altri articoli del nostro blog sull’igiene e la cura del cane!

Lascia un commento